Laboratorio di Psicologia

Laboratorio di Psicologia

Il Laboratorio di Psicologia è finalizzato alla criminologia dell’individuo e specificamente alla attività di formazione e prevenzione per i bambini utilizzando i campi gioco e i modelli di simulazione, svolgerà una ricerca sui Campi Gioco e sui modelli di simulazione applicati in ambito educativo e previsionale, sulla base della Teoria dei Giochi

Il Laboratorio di Psicologia si occupa di prevenzione, formazione, ricerca ed intervento, in tematiche tradizionali e innovative, e in tutte le attività necessarie al corretto perfezionamento dei progetti, specie per quanto riguarda i pattern comportamentali e le dinamiche relazionali.

Il Laboratorio di Psicologia è, inoltre, impegnato nella creazione di una Scuola di Specializzazione in Terapia Integrata.

Attività specifiche del Laboratorio di Psicologia:

  1. Elaborazione ed Analisi sui Campi Gioco;
  2. Elaborazione ed Analisi dei Modelli di Simulazione, applicati in ambito educativo e previsionale;
  3. Scuola di Specializzazione in Terapia Integrata: un percorso terapeutico, per ogni paziente, in grado di partire tramite un test da un cerchio interno al labirinto e costruire, per tutta la fase terapeutica, un autonomo percorso fatto di biforcazioni (individuabili in seduta), in cui di volta in volta (cioè per ogni biforcazione) gli si possano offrire 3 chance: analizzarsi psicologicamente, analizzarsi logicamente, agire (cioè compiere un atto in grado di aiutarlo ad uscire dal suo stato). In questo modo è possibile congiungere 3 fasi scientifiche distinte ma integrabili1) L’analisi dell’incoscio da Freud a Jung.   2) L’analisi logica in tutti e 4 i suoi livelli (formale, relazionale, fuzzy, complessità); 3) Il comportamentismo come superamento della diagnosi e terapia concretamente verificabile (falsificabile), cioè come strumento di oggettivazione. Per il terapeuta è possibile definire un percorso parallelo ottimale e si potrebbe contestualizzare il comportamento ottimale in modo da analizzare gli scarti con un comportamento reale del paziente.