COMUNICATO STAMPA – Attentato a Berlino e morte Ambasciatore Russo in Turchia

Mondo Turchia, ambasciatore russo ad Ankara ucciso in attentato

COMUNICATO STAMPA – Attentato a Berlino e morte Ambasciatore Russo in Turchia

L'analisi comparata dei due attentati di ieri, quello avvenuto a Berlino e quello dell'assassinio dell'ambasciatore Russo in Turchia, quest'ultimo ci sembra legato a condizioni di geopolitica internazionale. L'altro, invece, la strage dei 12 cittadini a Berlino, rientra in una logica ricorrente, forse nemmeno direttamente programmata dall' ISIS, una di quelle azioni di terrorismo sincronico moleclare di cui la centrale islamica del terrore si appropria successivamente alla sua autonoma realizzazione.

Nemmeno è precisamente corretto quanto si ripete, senza dati, continuamente sui mass media: e cioè che tanto più soccombente è la situazione militare tanto più aggressivo è l'attentato in occidente. Questo è un falso storico.
Noi abbiamo avuto efferati attentati anche quando la forza dell' ISIS era al massimo della sua espansione storica. Nel terrorismo sincronico molecolare contemporaneo l'azione terroristica vive per sé, in una sua autonoma e addirittura individuale organizzazione, e viene riconosciuto con ritardo e successivamente dall'organizzazione centrale.

L'assassinio dell'ambasciatore Russo invece rientra nello schema del riordinamento e del riposizionamento turco post Golpe, in modo specifico nella trattativa sulla situazione siriana appena aperta. È una azione per ora oscura, come l'abbattimento dell'aereo Russo, di cui conosceremo meglio la dimensione politica nei prossimi giorni.

No Comments

Post a Reply